MAMMOGRAFIA POSITRONI

Come si fa

A cosa serve

Rischi e dolore

La Pem, o mammografia a emissione di positroni, è un esame molto specifico per l'individuazione di lesioni alle mammelle.

Come si fa

L'esecuzione dell'esame è confortevole e non crea alcun problema alle donne che soffrono di claustrofobia, come accade invece con la risonanza. Inoltre fornisce dati semplici da interpretare e contenuti in 48 immagini (contro le 2 mila della risonanza), che possono essere messe a confronto e integrate con quelle della mammografia classica.

.... continua in basso nella pagina con rischi e dolore dell'esame

A cosa serve

Esame ad alta definizione sviluppato per analizzare piccole porzioni di corpo come, appunto, una o due mammelle, che si sta rivelando molto utile soprattutto perché non risente della densità della mammella né dello stato ormonale della donna (ossia della presenza o meno della menopausa o dell'assunzione di terapie ormonali), fattori spesso limitanti nelle tecniche classiche, né è gravata da un alto numero di falsi positivi come accade per la risonanza magnetica.

Rischi e dolore

Sebbene sia preferibile alla risonanza magnetica per chi soffre di claustrofobia, la Pem al momento è allo studio solo nelle donne ad alto rischio, anche perché comporta l'impiego di sostanze radioattive.

Nel Forum Leggi tutti

Italia Salute sempre con te

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante