(2° pagina) (Torna alla 1° pagina..) grandi studi prospettici e tenendo conto delle differenze fra i paesi, i generi e l'età.
I partecipanti allo studio avevano un'età compresa fra 50 e 79 anni. Nel corso dei 16 anni di follow-up si sono registrati 6.695 morti su 26.018 pazienti. 2.624 decessi sono avvenuti a causa di problemi cardiovascolari, mentre altri 2.227 per cancro.
«Dai dati raccolti emerge che bassi livelli di vitamina D si associano a un aumento della mortalità sia cardiovascolare sia per cancro nelle persone con precedente storia di malattia», spiega il ricercatore tedesco.
«Questi risultati dimostrano un importante ruolo della vitamina D nella prognosi del cancro, anche se non è possibile escludere del tutto la causalità inversa, cioè che il cancro avrebbe potuto portare a bassi livelli di colecalciferolo», conclude Schöttker.
Leggi altre informazioni
10/07/2014 Andrea Sperelli

Condividi la notizia su Facebookcondividi su Facebook

Puoi fare una domanda agli specialisti del forum e iscriverti alla newsletter, riceverai ogni 15 giorni le notizie più importanti.

Keywords |

Forum Partecipa!

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

Italia Salute sempre con te

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante