Sezioni medicina


Pubblicita Pubblicita

Un cervello attivo allontana la demenza

Attività ludiche e motorie per combattere il decadimento cognitivo

Morbo di Alzheimer_787.jpg

Mantenere attivo il proprio cervello aiuta ad esorcizzare lo spettro della demenza. Lo conferma uno studio apparso su Jama Neurology e condotto da ricercatori della Mayo Clinic di Scottsdale, negli Stati Uniti.
Gli anziani impegnati in attività in grado di stimolare la funzione cerebrale beneficiano di una riduzione consistente del rischio di sviluppare un decadimento cognitivo lieve.
Yonas Geda, coordinatore della ricerca, spiega: «Il decadimento cognitivo lieve o Mci (dall'inglese Mild Cognitive Impairment), è la zona di transizione tra il normale invecchiamento e la comparsa di demenza».
In genere, il decadimento cognitivo lieve mostra una grande varietà di sintomi, ma in presenza di perdita di memoria predominante i medici parlano di decadimento amnestico, condizione che anticipa la comparsa dell'Alzheimer.
«Alla luce di questi presupposti esaminare i potenziali fattori ...  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | alzheimer, brainer, mente,

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

ai preferiti di salute

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia SaluteAvvertenze privacy

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante


Questa pagina è stata letta 2249 volte