(2° pagina) (Torna alla 1° pagina..) Il morbo di Alzheimer è anche direttamente responsabile per l'aumento dei costi da dipendenza tra gli anziani.
Il team di LANIR svilupperà una tecnica nanoscopica che funziona sfruttando la radiazione infrarossa (IR) come fonte di rilevamento. Sarà in grado di vedere caratteristiche piccole fino a 70 nanometri in dimensione laterale, una misura equivalente alle dimensioni di un virus. Il prototipo LANIR permetterà l'imaging diretto della chimica e della struttura di caratteristiche "nascoste" molto piccole, senza dover distruggere la superficie di una cellula o di un materiale.
La nanoscopia a infrarossi (IRN) si basa sulla Spettroscopia di assorbimento e riflesso infrarosso (IRAS), che misura l'assorbimento IR in un materiale registrando la luce IR riflessa dal campione o trasmessa attraverso di esso. Quando una lunghezza d'onda IR incidente corrisponde alla specifica eccitazione (vibrazionale) dei legami chimici nelle molecole o materiali esaminati, l'assorbimento IR aumenta in modo risonante. La spettroscopia IR rivela quindi i tratti caratteristici delle strutture chimiche e delle specie molecolari.
Le due caratteristiche principali della IRN sono le tecniche laser avanzate e la modellatura ottica spazio-temporale. Le impronte digitali chimiche di un campione possono essere mostrate punto per punto a una risoluzione al nanometro scansionando mediante tecnica a eccitazione e verifica il campione.
Il capo del progetto John Mulcahy del Materials and Surface Science Institute all'Università di Limerick, in Irlanda, l'istituto che coordina LANIR, spiega: “la nanoscopia a infrarosso che viene sviluppata in LANIR fornirà strumenti da usare come dispositivi di diagnosi precoce per il morbo di Alzheimer, permettendo così l'intervento tempestivo sulle cause delle demenze reversibili, l'inizio delle terapie che possono rallentare il progresso della malattia, l'inizio delle terapie che possono aumentare le prestazioni cognitive dei pazienti sfruttando la non completa disabilità dei loro circuiti neuronali e l'implementazione di misure che riducono gli effetti della comorbilità associata alla demenza".
Oltre al prototipo IRN multimodale da tavolo, il progetto realizzerà anche tre microscopi IR per la ricerca, che sistematicamente produrranno immagini a una risoluzione inferiore a 1000 nm nel IR e inferiore a 100 nm nella luce visibile. I tre microscopi IR per la ricerca risiederanno a Limerick, Bucarest e a Genova.
Leggi altre informazioni
11/06/2012 Andrea Sperelli

Condividi la notizia su Facebookcondividi su Facebook

Puoi fare una domanda agli specialisti del forum e iscriverti alla newsletter, riceverai ogni 15 giorni le notizie più importanti.

Keywords |

Forum Partecipa!

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

Italia Salute sempre con te

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante