(2° pagina) (Torna alla 1° pagina..) è ormai causato da batteri mutati che non producono più pertactina, una delle tre proteine oggetto di immunizzazione da parte del vaccino. Peter McIntire, responsabile dello studio pubblicato su Emerging Infectious Disease, offre una possibile spiegazione a questo aumento improvviso di batteri mutati: “il fatto che si sia prodotto indipendentemente in diversi paesi (Stati Uniti e Francia, ndr) suggerisce che sia una sua risposta al vaccino. Può anche significare che questi ceppi liberi da pertactina abbiano guadagnato un vantaggio selettivo sugli altri batteri, rendendo più difficile per l’organismo individuarli e distruggerli".
Servono comunque nuove ricerche per stabilire se il nuovo batterio sia più o meno virulento. In ogni caso, la raccomandazione rimane la stessa, ovvero vaccinare i bambini al più presto possibile, al momento l'unica arma di difesa seppure messa in dubbio da questi preoccupanti sviluppi.
Leggi altre informazioni
30/12/2014 Andrea Sperelli

Condividi la notizia su Facebookcondividi su Facebook

Puoi fare una domanda agli specialisti del forum e iscriverti alla newsletter, riceverai ogni 15 giorni le notizie più importanti.

Keywords |

Forum Partecipa!

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

Italia Salute sempre con te

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante