(2° pagina) (Torna alla 1° pagina..) e proteina tau nel cervello dei malati di Alzheimer sia dovuto alla reazione dell’organismo nei confronti del batterio.
Il batterio è stato effettivamente trovato con maggior frequenza nei malati di Alzheimer rispetto alla popolazione sana. Inoltre, l’inoculazione del microrganismo in topi affetti da un modello animale della malattia ha prodotto un significativo peggioramento dei sintomi. Il batterio aggredirebbe l’organismo grazie alla produzione di enzimi tossici chiamati gingipain.
Ma dalla bocca come arriverebbero i batteri Porphyriomonas gengivalis?
Secondo gli scienziati, in diversi modi: innanzitutto attraverso i monociti, un tipo di globuli bianchi, oppure sfruttando un danneggiamento della barriera ematoencefalica, o ancora risalendo i nervi cranici, ad esempio il trigemino.
«La nostra ipotesi è che una volta giunto nel cervello, la Porphyriomonas gengivalis possa diffondersi lentamente nel corso di molti anni passando da neurone a neurone, dal momento che i neuroni hanno molte connessioni tra di essi. Il meccanismo potrebbe non essere troppo dissimile da quella che è già stata dimostrata essere la modalità di trasmissione della Porphyriomonas gengivalis da cellula a cellula lungo le pareti dei vasi sanguigni. E in effetti è già stato osservato che la progressione della proteina tau nel cervello segue un pattern di diffusione da neurone a neurone, tipico proprio delle infezioni».
Come detto, i ricercatori coinvolti stanno già sviluppando un farmaco per contrastare il batterio. La molecola punta a bloccare l’azione dell’enzima gingipain. Il nuovo farmaco ha superato i primi test sulla sicurezza e si è dimostrato in grado di penetrare nel cervello. Ora gli scienziati, che hanno pubblicato i loro risultati su Science Advance, proveranno l’efficacia del medicinale su persone colpite dai primi sintomi di Alzheimer e risultate positive alla presenza di Porphyriomonas gengivalis nel liquido cefalorachidiano.
Leggi altre informazioni
06/02/2019 Andrea Piccoli

Condividi la notizia su Facebookcondividi su Facebook

Puoi fare una domanda agli specialisti del forum e iscriverti alla newsletter, riceverai ogni 15 giorni le notizie più importanti.

Keywords |

Forum Partecipa!

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

Italia Salute sempre con te

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante