(2° pagina) (Torna alla 1° pagina..) riposta nella caffeina, le cui proprietà sono in tal senso di gran lunga sovradimensionate.
In effetti, la caffeina produce una reazione stimolante sul cervello, tanto che secondo le stime tre tazze di caffè al giorno potrebbero ridurre in maniera notevole il rischio di Alzheimer perché manterrebbero il cervello in una condizione di allerta tale da impedire l'innesco dei meccanismi che generano la patologia neurodegenerativa.
Lo studio ha coinvolto un totale di 88 volontari fra i 18 e i 47 anni di età che consumavano almeno due tazze di caffè al giorno.

Leggi altre informazioni
06/09/2011 Andrea Piccoli

Condividi la notizia su Facebookcondividi su Facebook

Puoi fare una domanda agli specialisti del forum e iscriverti alla newsletter, riceverai ogni 15 giorni le notizie più importanti.

Keywords |

Forum Partecipa!

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

Italia Salute sempre con te

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante