Sezioni medicina


Pubblicita Pubblicita

I NOAC e la trombosi venosa cerebrale

Effetti positivi indotti da dabigatran etexilato

Trombosi_2854.jpg

Per la prima volta è stato valutato l’effetto di un NOAC (Nuovi anticoagulanti orali) - dabigatran etexilato - su pazienti con trombosi ai seni venosi durali e/o vene cerebrali.
Lo studio ha analizzato sicurezza ed efficacia di dabigatran etexilato rispetto a warfarin, con aggiustamento di dosaggio in pazienti con CVT.
I risultati forniscono conoscenze sul ruolo dell’anticoagulazione in pazienti con CVT di grado lieve-moderato. Nello studio non ci sono state recidive di eventi di tromboembolismo venoso (TEV) in nessuno dei gruppi in trattamento. I risultati indicano, inoltre, basse percentuali di emorragia e sviluppo di emorragia maggiore in due pazienti nel braccio warfarin (3,3%) e in un paziente nel braccio dabigatran (1,7%). In questo studio non ci sono stati casi di mortalità in nessuno dei bracci terapeutici.
“La trombosi venosa cerebrale (CVT) colpisce in prevalenza ...  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | anticoagulanti, dabigatran, trombosi,

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

ai preferiti di salute

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Mailing List Di OKMEDICNA.IT, gli ultimi aggiornamenti 
              sulla salute e la medicina La Pubblicitŕ su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante

Avvertenze Privacy a norma Regolamento UE 2016/679 GDPR.


Questa pagina è stata letta 5875 volte