(2° pagina) (Torna alla 1° pagina..) contenuto lipidico, mentre il secondo gruppo ha ricevuto un'integrazione di estratto di Ganoderma lucidum.
Passati due mesi, lo studio ha rivelato che i topi del primo gruppo avevano acquistato 52 grammi di peso, mentre quelli del secondo soltanto 35.
I ricercatori hanno ripetuto l'esperimento con una dieta più equilibrata, ma anche in questo caso i topi che assumevano il Ganoderma lucidum risultavano più magri.
Nei topi trattati con il fungo è stata evidenziata una trasformazione radicale della flora batterica intestinale, che gioca un ruolo fondamentale nella digestione degli alimenti e nel rilascio dell'energia. Gli scienziati hanno tentato anche un trapianto di feci dai topi trattati con il fungo a quelli non trattati, ottenendo per questi ultimi gli stessi positivi risultati riscontrati nel primo gruppo.
Il Ganoderma lucidum potrebbe quindi essere utilizzato come prebiotico per ridurre l'aumento di peso corporeo, le infiammazioni croniche e l'insulino-resistenza.

Leggi altre informazioni
25/06/2015 Andrea Sperelli

Condividi la notizia su Facebookcondividi su Facebook

Puoi fare una domanda agli specialisti del forum e iscriverti alla newsletter, riceverai ogni 15 giorni le notizie più importanti.

Keywords |

Forum Partecipa!

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

Italia Salute sempre con te

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante