(2° pagina) (Torna alla 1° pagina..) cui insufficienza multipla d'organo specie a dosi elevate, hanno spinto la Fda a vietarne l'uso umano già dal 1938».
Il prodotto, però, è disponibile on line e continua ad avere una folta schiera di consumatori. I dati scientifici parlano di una serie di decessi dovuti a un uso prolungato di Dnp a dosi relativamente basse di 1-4 mg per chilo di peso corporeo e di dosi letali di 14-43 mg per chilo, poco più alte di quelle utilizzate per dimagrire.
I ricercatori britannici hanno analizzato i tabulati telefonici del Npis e i dati on line dell'archivio Toxbase fra il 2007 e il 2013, scoprendo dalle prime 39 segnalazioni circa 30 diversi incidenti in uomini e donne fra 15 e 45 anni.
Nella maggior parte dei casi emergono sintomi come eruzioni cutanee, vomito, tachicardia, febbre, sudorazione, difficoltà respiratorie, dolori addominali, agitazione e mal di testa. Cinque persone sono morte per collasso cardiovascolare o ipertermia.
«Questi risultati mostrano un aumento del numero di episodi legati al Dnp nonostante gli avvisi sui suoi effetti nocivi emessi dalla Food standards agency (Fsa) nel novembre 2012 e ottobre 2013. L'Fsa sta ora lavorando con la polizia e le autorità locali per contrastare la vendita di Dnp nel tentativo di arginare gli episodi di grave intossicazione e decessi associati», spiega il dott. Thomas.
Leggi altre informazioni
30/06/2014 Andrea Sperelli

Condividi la notizia su Facebookcondividi su Facebook

Puoi fare una domanda agli specialisti del forum e iscriverti alla newsletter, riceverai ogni 15 giorni le notizie più importanti.

Keywords |

Forum Partecipa!

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

Italia Salute sempre con te

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante