(2° pagina) (Torna alla 1° pagina..) primo gruppo una diminuzione di quasi il 50% di patologie letali come infarto e ictus rispetto agli altri volontari.
La ricerca è stata presentata nel corso della consueta riunione dell'American Heart Association e ha riguardato pazienti afro-americani con età media di 59 anni che soffrivano di restringimento delle arterie del cuore.
Al primo gruppo sono state proposte sessioni di meditazione di 20 minuti, ripetute due volte al giorno, mentre gli altri hanno adottato uno stile di vita che prevedeva un regime alimentare modificato e più sano e un aumento dell'attività fisica.
I risultati hanno mostrato un'efficacia maggiore della meditazione trascendentale rispetto all'alimentazione e al movimento. Non solo sono diminuite le morti e i problemi cardiovascolari, ma si è registrato anche un calo generalizzato della pressione sanguigna, dello stress e dei livelli di ansia.
Se altri studi avevano in precedenza dichiarato i benefici della meditazione su pressione e stress psicologico, questa ricerca, come afferma Robert Schneider, coordinatore dello studio e direttore del Centre for Natural Medicine and Prevention della Maharishi University dell'Iowa, “è il primo trial clinico controllato che mostra come praticare per anni la meditazione riduca l'incidenza degli eventi cardiovascolari, ovvero infarti, ictus, morte”.
La meditazione trascendentale può essere perciò considerata alla stregua di un farmaco naturale prodotto dal nostro organismo, fondamentale nel trattamento delle patologie legate al funzionamento del cuore.

Leggi altre informazioni
18/11/2009 Andrea Piccoli

Condividi la notizia su Facebookcondividi su Facebook

Puoi fare una domanda agli specialisti del forum e iscriverti alla newsletter, riceverai ogni 15 giorni le notizie più importanti.

Keywords |

Forum Partecipa!

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

Italia Salute sempre con te

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante