(2° pagina) (Torna alla 1° pagina..) si effettuano stando seduti sul fondo o in piedi, ma anche rimanendo a galla: fondamentale è mantenere la posizione per almeno trenta secondi e respirare correttamente durante lo svolgimento degli esercizi.
I benefici che il Woga promette sono lo sblocco delle articolazioni, l'allungamento dei muscoli e lo scioglimento delle loro tensioni: l'acqua, inoltre, aiuta il rilassamento del sistema nervoso e favorisce la concentrazione esclusiva sul proprio corpo, escludendo preoccupazioni e pensieri. Quest'ultima caratteristica fa del woga una tecnica molto indicata per contrastare lo stress, l'insonnia e l'ansia.
Dopo alcune sedute, il woga allunga i muscoli, aumentandone l'elasticità e la capacità di resistere agli sforzi, inoltre può infondere più calma nella persona e un maggior senso di benessere psicofisico.
Una delle posizioni classiche del woga è il cosiddetto “fior di loto”: si tratta di un esercizio da svolgere galleggiando sulla schiena, poi si incrociano le gambe, facendo in modo di far scivolare la caviglia sinistra sulla coscia destra e viceversa. Dopo aver così sistemato le gambe si incrociano le mani dietro la nuca e si deve provare a restare in posizione per almeno due minuti.
Buon allenamento!
Leggi altre informazioni
15/05/2010

Condividi la notizia su Facebookcondividi su Facebook

Puoi fare una domanda agli specialisti del forum e iscriverti alla newsletter, riceverai ogni 15 giorni le notizie più importanti.
Keywords |

Forum Partecipa!

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

Italia Salute sempre con te

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante